Riserva Naturale Regionale Sentina

... paesaggio di acque e sabbia

Riserva Naturale
Regionale Sentina
... paesaggio di
acque e sabbia

Il Cavaliere d’Italia troverà alla Sentina il suo habitat ottimale?


Grazie ad uno scatto del fotografo naturalista Dante Giosia, apriamo una prima finestra sulla vita di questa spettacolare specie, simbolo della Riserva.

Il giovane esemplare proveniente dall’Ungheria, inanellato nel luogo di nascita il 01 luglio 2018, in località Mocsa, in meno di 54 giorni è arrivato nella Riserva Naturale Sentina percorrendo ben 628 Km teorici in linea diretta. Da oggi, ovunque vada, avremo preziose informazioni del corso della sua vita.

Specie tutelata nell’allegato I dalla Direttiva Uccelli (2009/147 CE) della Comunità europea, è in fase di lento ma costante recupero numerico. In Italia, dove era quasi estinto nel secolo scorso, a causa della distruzione dell’habitat lacustre e delle bonifiche delle paludi, ha ricominciato a nidificare con un numero di coppie ogni anno in aumento.

Sarà così anche per la Sentina? Riuscirà a riprodursi? Dipende solo da noi e dalle nostre azioni di conservazione.

 

scritto il 11/09/2018 alle ore 11:28:16 da redazione in monitoraggio avifauna


« Torna a Monitoraggio Avifauna