Riserva Naturale Regionale Sentina

... paesaggio di acque e sabbia

Riserva Naturale
Regionale Sentina
... paesaggio di
acque e sabbia

Inanellato un raro esemplare di Calandrella


Nel corso della sessione di inanellamento è stata riconfermata la presenza nella Riserva della Calandrella (Calandrella brachydactyla). Specie in forte declino in tutto il suo areale di distribuzione a causa delle trasformazioni agricole in corso. Nidificante nella Riserva con solo due coppie nel 2003 questo Alaudidae, negli anni successivi, non era stato più riscontrato. Legato ad ambienti aridi steppici e semidesertici, nell’Italia peninsulare è presente in maniera sporadica lungo il litorale.

Si riproduce in aree incolte, salicornieti inariditi, prati pascoli. Specie protette dalla Comunità Europea con la Direttiva 2009/147/CE, meglio conosciuta come Direttiva Uccelli, inserita nell’allegato I tra le specie per cui sono previste “misure speciali di conservazione per quanto riguarda l’habitat, per garantire la sopravvivenza e la riproduzione di dette specie nella loro area di distribuzione…”.

L’inanellamento della specie nella Riserva speriamo possa costituire un primo atto di ricolonizzazione, che avallerebbe con successo gli sforzi di conservazione intrapresi per habitat e coltivi tradizionali. Habitat seminaturali come i prati pascolo totalmente scomparsi negli ultimi anni e spesso sostituiti, anche nelle aree protette, con dubbie piantumazioni arboree.

 

scritto il 07/05/2018 alle ore 22:41:10 da redazione in monitoraggio avifauna


« Torna alle notizie